EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

La fine di Teslacrypt

0

La notizia del giorno è piuttosto atipica per i nostri tempi. Gli autori di Teslacrypt hanno deciso di ritirarsi dal business dei virus crittografici, rilasciando una cosiddetta master key, un codice di decrittazione in grado di aprire tutti i file crittografati dal pernicioso malware.

Al momento vi sono già due tool in grado di decodificare i file: il primo rilasciato da ESET, e scaricabile dal loro sito. Il secondo è invece il Tesladecoder di BloodDolly, scaricabile dal sito di bleepingcomputer, che contiene anche le semplici istruzioni necessarie a rientrare in possesso dei propri dati.

Cosa sia successo è difficile dirlo, certo è curioso che una organizzazione criminale cessi le attività in maniera così strana – con un messaggio alquanto singolare

Il progetto è chiuso,
la chiave master per la decrittazione è
440A241DD80FCC5664E861989DB716E08CE6271D8D40C7EA360AE855C727A49EE
attendi che altri facciano un software di decrittazione universale
ci dispiace!

La curiosità è molta, ma forse se ne saprà qualcosa in un prossimo futuro.

In questo quadro da lieto fine si aggiunge anche il tool rilasciato da Karspersky che consente di decrittare i file aggrediti dal virus CryptXXX.

Ciò nonostante è bene non abbassare le difese: i criptovirus rimangono un modo relativamente semplice per estorcere rilevanti somme di denaro, per cui è facile prevedere l’apparizione di nuove minacce all’orizzonte.

Condividi:

L'autore

Consulente Informatico, blogger, problem solver, radioamatore. Ho iniziato la mia attività nel 1977 sviluppando sistemi di calcolo nell'area energie alternative e rinnovabili e da allora mi sono sempre interressato delle frontiere della tecnologia. Nel 1984 sono stato fra i pionieri delle BBS, i primi servizi telematici pubblici, e l'anno successivo ho portato in Italia Fidonet, la prima rete pubblica mondiale, che ho coordinato sino al 1994. Sono attivamente su Internet agli inizi degli anni 90, Nel 1998 sono stato fra i primi a credere nella convergenza digitale, arricchendo internet con materiale multimediale, come audio e video, anni prima del Web 2.0. Continuo da sempre ad occuparmi di informatica e di tecnologia con un occhio attento al futuro che ci attende. Continuo a lavorare come consulente informatico, con una specifica competenza in sicurezza, reti di comunicazione, sistemi operativi e tecnologie di virtualizzazione.

Lascia un commento